LAV21383 – Lavoro. Pubblicato il report con i dati sul distacco transnazionale nel primo semestre 2021.

4 Settembre 2021 TUTTE LE CIRCOLARI

LAV21383 – Oggetto: Lavoro. Pubblicato il report con i dati sul distacco transnazionale nel primo semestre 2021.

In data 10 agosto 2021, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato il Report relativo al distacco transnazionale, con i dati relativi al semestre 1° gennaio – 30 giugno 2021.

Il report, redatto dall’Osservatorio istituito presso il Ministero (ai sensi dell’art. 6 del D.lgs. 17 luglio 2016 n.136), dispone anche delle tabelle sul fenomeno del distacco dei lavoratori nell’ambito di una prestazione di servizi.

Nel rimandare gli interessati alla lettura del Report (disponibile qui…),  di seguito si evidenziano alcuni dati di più stretto interesse per l’autotrasporto riferiti al predetto semestre.

  • Su 20.077 operazioni di distacco, la stragrande maggioranza (quasi il 90%) proviene da paesi dell’Unione Europea.
  • I Paesi dell’Unione che distaccano di più sono la Romania, con più di 8 mila distacchi e la Germania, con più di 3 mila distacchi, mentre tra quelli extra U.E (2.111) la maggior parte appartiene alla Svizzera e al Regno Unito, rispettivamente con 1.214 (pari al 58%) e 316 distacchi (pari al 15%).
  • Le Aziende distaccanti dell’Unione Europea, in totale 1.290, hanno sede legale per la maggior parte in Germania (480, pari a quasi il 40%) Romania (199, pari al 15%) e Austria (133, pari al 10%) , mentre quelle provenienti da Paesi terzi, in totale 192, hanno sede legale per la maggior parte in Svizzera (50, pari a quasi il 30%) e nel Regno Unito (42, pari al 22%).  Le Aziende Distaccatarie sono pari a 2.222 di cui 465 sono quelle appartenenti al settore trasporti e magazzinaggio. Le aziende distaccatarie sono dislocate principalmente in Lombardia (25,6%), seguita da Veneto (16,6%) e dal Friuli-Venezia Giulia (12,6%).
  • I lavoratori distaccati sono stati 13.480, di cui poco più del 40% ha nazionalità rumena. Riguardo alle mansioni, nel 24% dei casi è inserita la mansione di autista.
  • 3880 distacchi riguardano operazioni di somministrazione. Poco più del 70% dei lavoratori in somministrazione, sono occupati nel settore del trasporto e magazzinaggio;
  • Per quanto riguarda le operazioni di cabotaggio stradale in Italia comunicate da vettori esteri in questo semestre, 71.366 sono i distacchi riferibili al trasporto su strada per un totale di 33.819 lavoratori coinvolti. La maggioranza delle aziende ha sede legale in Lituania, Polonia, Romania e Slovacchia.

Il rapporto contiene anche dei dati registrati dal momento dell’entrata in vigore dell’obbligo di comunicazione preventiva – 27 dicembre 2016 – fino al 30 giugno 2021. Per quanto concerne il cabotaggio stradale, i numeri indicano 300.316 distacchi, la maggioranza dei quali riguarda aziende provenienti da Lituania, Polonia, Slovacchia, Romania e Slovenia, per un coinvolgimento di 69.166 lavoratori.

Cordiali saluti.

Accise (43) ADR (33) Agenzia delle Entrate (93) albo autotrasporto (29) Albo gestori ambientali (41) Austria (102) Brennero (68) Conftrasporto (37) contributi (40) controlli (34) CORONAVIRUS (92) costo del gasolio (29) covid-19 (237) CQC (69) credito di imposta (84) cronotachigrafo (43) Decreto (39) decreto investimenti (44) Divieti (124) DPCM (28) Fisco (50) formazione (42) francia (43) gasolio (63) germania (36) GNL (29) green pass (51) INAIL (88) INPS (150) investimenti (77) ispettorato del lavoro (37) Lavoro (75) MIT (42) monte bianco (31) Paolo Uggè (118) patente (75) patenti (48) pedaggio (61) proroga (115) revisioni (65) Rifiuti (58) sospensione (27) trasporti internazionali (40) trasporto rifiuti (40) UNATRAS (45)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alle nostre News

Ricevi le ultime notizie e aggiornamenti dalla Segreteria, il servizio è gratuito.

Fantastico !!!! Ti ringraziamo per l'iscrizione. Controlla la tua casella di posta o la cartella spam per confermare la tua iscrizione

Share This