LAV22161 – Lavoro. Varie (redazione del rapporto biennale sul personale maschile e femminile; proroga smart working semplificato al 30 giugno 2022)

7 Aprile 2022 TUTTE LE CIRCOLARI

LAV22161 – Lavoro. Varie (redazione del rapporto biennale sul personale maschile e femminile; proroga smart working semplificato al 30 giugno 2022)

Redazione del rapporto biennale sul personale maschile e femminile

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali informa che in attuazione dell’articolo 46 del Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, come modificato dalla legge 162 del 5 novembre 2021, è stato emanato il Decreto interministeriale del 29 marzo 2022, con le modalità per la redazione del rapporto biennale sulla situazione del personale maschile e femminile da parte delle aziende pubbliche e private che contano più di 50 dipendenti.

Le aziende devono redigere il rapporto esclusivamente in modalità telematica, attraverso l’utilizzo dell’apposito portale del Ministero del Lavoro (https://servizi.lavoro.gov.it), entro e non oltre il 30 settembre 2022 (per il solo biennio 2020-2021); per tutti i successivi bienni è confermata la data del 30 aprile dell’anno successivo alla scadenza di ciascun biennio).

Al termine della procedura informatica, qualora non vengano rilevati errori o incongruenze, il Ministero rilascia una ricevuta attestante la corretta redazione del rapporto. Una copia del rapporto, unitamente alla ricevuta deve essere trasmessa dal datore di lavoro anche alle rappresentanze sindacali aziendali.

Il servizio informatico del Ministero attribuisce alla consigliera o al consigliere regionale di parità un identificativo univoco per accedere ai dati contenuti nei rapporti trasmessi dalle aziende, al fine di poter elaborare i relativi risultati e trasmetterli alle sedi territoriali dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, alla consigliera o al consigliere nazionale di parità, al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, al Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, all’ISTAT e al CNEL.

Proroga dello smart working semplificato al 30 giugno p.v

In seguito alla pubblicazione del D.L. 24/2022, in data 30 marzo 2022 il Ministero del lavoro ha aggiornato le Faq in tema di Covid-19, precisando che l’utilizzo della procedura semplificata di comunicazione dello smart working è prorogato fino al 30 giugno 2022. Pertanto, è utilizzabile la procedura semplificata già in uso (per la quale non è necessario allegare alcun accordo con il lavoratore), con modulistica resa disponibile dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Resta inalterato l’applicativo informatico da utilizzare per l’invio della comunicazione.

Cordiali saluti.

Accise (43) ADR (35) Agenzia delle Entrate (95) albo autotrasporto (30) Albo gestori ambientali (41) Austria (105) Brennero (70) Conftrasporto (39) contributi (41) controlli (34) CORONAVIRUS (92) costo del gasolio (29) covid-19 (237) CQC (70) credito di imposta (86) cronotachigrafo (46) Decreto (39) decreto investimenti (45) Divieti (128) DPCM (28) Fisco (53) formazione (45) francia (44) gasolio (64) germania (36) GNL (29) green pass (51) INAIL (90) INPS (150) investimenti (82) ISA (28) ispettorato del lavoro (39) Lavoro (78) MIT (42) monte bianco (33) Paolo Uggè (119) patente (76) patenti (49) pedaggio (63) proroga (115) revisioni (66) Rifiuti (60) trasporti internazionali (40) trasporto rifiuti (41) UNATRAS (47)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alle nostre News

Ricevi le ultime notizie e aggiornamenti dalla Segreteria, il servizio è gratuito.

Fantastico !!!! Ti ringraziamo per l'iscrizione. Controlla la tua casella di posta o la cartella spam per confermare la tua iscrizione

Share This