BRENNERO, UGGÈ (FAI-CONFTRASPORTO): “SULLA LOBBY DEI TRASPORTI TEORIE FANTASIOSE DELL’AUSTRIA, PRONTI AD ANDARE AL VALICO CON I NOSTRI TIR ASSIEME A SALVINI

21 Settembre 2023 TUTTE LE CIRCOLARI

BRENNERO, UGGÈ (FAI-CONFTRASPORTO): SULLA LOBBY DEI TRASPORTI TEORIE FANTASIOSE DELL’AUSTRIA, PRONTI AD ANDARE AL VALICO CON I NOSTRI TIR ASSIEME A SALVINI

“La ministra austriaca Gewessler, che accusa il ministro Salvini di pensare solo agli interessi della lobby degli autotrasportatori italiani, sostiene teorie fantasiose, offensive, che non le fanno onore”.

Sul ‘caso Brennero’, con l’Austria che contingenta i Tir italiani – indebolendo il sistema economico del nostro Paese – il presidente di Fai-Conftrasporto Paolo Uggè torna lancia in resta e annuncia che gli oltre cento autotrasportatori della Fai, oggi presenti in assemblea a Parma, si sono detti disponibili anche a recarsi al Brennero con i loro mezzi insieme al ministro Salvini.

“Nel merito, quanto affermato dalla ministra austriaca non è in linea con i dati esistenti sull’inquinamento: quelli delle centraline di rilevazione attestano valori di segno opposto rispetto a quelli riportati dalla Gewessler”, precisa il presidente della Federazione degli Autotrasportatori Italiani.

“Quanto appare fuori dalla storia è l’ignoranza sul principio costitutivo dell’Unione Europea che la stessa Austria ha sottoscritto quando fu costretta ad accettare la sospensione del sistema degli ecopunti – ricorda Uggè – Inoltre, la ministra tace sul fatto che autotrasportatori austriaci possano circolare, come se le emissioni da loro prodotte fossero prive di elementi inquinanti”.

“Un’ultima considerazione riguarda il diritto delle popolazioni italiane a non subire le emissioni rilasciate da automezzi esteri che percorrono le nostre strade”, prosegue Uggè, che esprime la propria solidarietà al ministro Salvini in questa battaglia e rinnova l’invito a intensificare i controlli sui mezzi che dall’Austria entrano in Italia.

“Se la ministra Gewessler difende i diritti delle popolazioni austro tirolesi, il minimo che il governo italiano può fare è tutelare gli interessi delle sue popolazioni”, conclude il presidente Fai-Conftrasporto.

Accise (43) ADR (35) Agenzia delle Entrate (95) albo autotrasporto (30) Albo gestori ambientali (41) Austria (105) Brennero (70) Conftrasporto (39) contributi (41) controlli (34) CORONAVIRUS (92) costo del gasolio (29) covid-19 (237) CQC (70) credito di imposta (86) cronotachigrafo (46) Decreto (39) decreto investimenti (45) Divieti (128) DPCM (28) Fisco (53) formazione (45) francia (44) gasolio (64) germania (36) GNL (29) green pass (51) INAIL (90) INPS (150) investimenti (82) ISA (28) ispettorato del lavoro (39) Lavoro (78) MIT (42) monte bianco (33) Paolo Uggè (119) patente (76) patenti (49) pedaggio (63) proroga (115) revisioni (66) Rifiuti (60) trasporti internazionali (40) trasporto rifiuti (41) UNATRAS (47)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alle nostre News

Ricevi le ultime notizie e aggiornamenti dalla Segreteria, il servizio è gratuito.

Fantastico !!!! Ti ringraziamo per l'iscrizione. Controlla la tua casella di posta o la cartella spam per confermare la tua iscrizione

Share This