NOR22050 – Conversione in legge del Decreto Legge sul green pass rafforzato

27 Gennaio 2022 TUTTE LE CIRCOLARI

NOR22050 – Oggetto: Conversione in legge del Decreto Legge sul green pass rafforzato

Si segnala che sulla Gazzetta Ufficiale n. 19 del 25 gennaio u.s è stata pubblicata la legge 21 gennaio 2022, n. 3, di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172, recante “Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da Covid-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali”.

Nel rimandare alla lettura della nota FAI Conftrasporto NOR21501 del 29 Novembre u.s per i contenuti iniziali del decreto, di seguito si riporta una breve descrizione delle misure più importanti.

  • A partire dal 15 dicembre u.s, l’adempimento dell’obbligo vaccinale, per i soggetti e categorie per le quali è stato previsto, include anche la somministrazione della successiva dose di richiamo(dose booster o terza dose), da effettuarsi nel rispetto delle indicazioni e dei termini previsti con circolare del Ministero della salute.
  • Durata delle certificazioni verdi COVID-19 (art. 3). Viene integrata la disciplina delle certificazioni verdi con le previsioni riguardanti la somministrazione della dose di richiamo successiva al completamento del ciclo vaccinale primario. Le certificazioni verdi COVID-19, dunque, attesteranno – oltre all’avvenuta guarigione e all’effettuazione di test antigenico rapido o molecolare – anche:
  • l’avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2 al termine del ciclo vaccinale primario, come già previsto, o della somministrazione della relativa dose di richiamo (dose booster o terza dose) e
  • l’avvenuta guarigione da Covid-19 dopo la somministrazione della prima dose di vaccino o al termine del ciclo vaccinale primario, come già previsto, o della somministrazione della relativa dose di richiamo (dose booster o terza dose).

Quanto alla durata delle certificazioni, per la certificazione per avvenuta vaccinazione la validità viene ridotta da dodici a nove mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario. Nel caso di somministrazione della dose di richiamo (dose booster o terza dose) successiva al ciclo vaccinale primario, la relativa certificazione verde Covid-19 avrà anch’essa una validità di nove mesi a far data, però, dalla somministrazione della stessa.

Va detto comunque che la durata della validità delle certificazioni sopra richiamate è stata ulteriormente ridotta da nove a sei mesi, con il decreto 24 dicembre 2021, n.221, a decorrere dal 1° febbraio 2022.

  • Green pass nei trasporti (art. 4, comma 1, lettera c). Confermate, nel corso dell’iter parlamentare di conversione, le disposizioni introdotte dall’articolo 9-quater del decreto legge n.52 del 2021 (come modificato dall’articolo 4, comma 1, lettera c) del decreto in commento) che, a partire dallo scorso 6 dicembre, hanno rimosso l’esclusione dall’obbligo di certificazione verde per l’utilizzo dei seguenti mezzi di trasporto:
  • mezzi adibiti a servizi di trasporto pubblico locale e regionale, compresi gli autobus del noleggio con conducente, quando impiegati in servizi aggiuntivi a quest’ultimi;
  • navi e traghetti impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina e con le isole Tremiti;
  • treni adibiti a servizi interregionali.

Confermato, inoltre, che l’obbligo di certificazione verde-green pass per l’utilizzo dei mezzi di trasporto non trova applicazione per le persone di età inferiore a 12 anni e per quelle esenti dalla campagna vaccinale, sulla base di idonea certificazione medica, e che i controlli relativi al green pass, da parte dei vettori, relativamente ai mezzi del trasporto pubblico locale e regionale, possono essere effettuati a campione.

Si evidenzia che con il decreto legge 30 dicembre 2021, n.229 – attualmente in corso di conversione – il citato articolo 9-quater è stato ulteriormente modificato, prevedendo l’obbligo di green pass rafforzato dal 10 gennaio 2022 fino alla cessazione dello stato di emergenza.

  • Proroga dell’obbligo di sorveglianza radiometrica (art. 9) È stata ulteriormente prorogata fino al 31 marzo 2022 – in luogo del 31 dicembre 2021 – la disciplina transitoria in materia di sorveglianza radiometrica obbligatoria sui prodotti semilavorati e metallici, da applicarsi nelle more dell’adozione del decreto interministeriale di cui all’art. 72, comma 3, del d.lgs. 31 luglio 2020, n. 101 (recante attuazione della Direttiva 2013/59/Euratom, che stabilisce norme di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione a radiazioni ionizzanti).

Al riguardo, si evidenzia che l’articolo 11, comma 5 del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228 (cd. Milleproroghe) – attualmente in corso di conversione – dispone che il suddetto termine di operatività della disciplina transitoria sia prorogato di ulteriori 60 giorni.

Cordiali saluti.

Accise (43) ADR (35) Agenzia delle Entrate (95) albo autotrasporto (30) Albo gestori ambientali (41) Austria (105) Brennero (70) Conftrasporto (40) contributi (41) controlli (34) CORONAVIRUS (92) costo del gasolio (29) covid-19 (237) CQC (70) credito di imposta (88) cronotachigrafo (46) Decreto (39) decreto investimenti (45) Divieti (128) DPCM (28) Fisco (54) formazione (45) francia (44) gasolio (64) germania (37) GNL (29) green pass (51) INAIL (90) INPS (151) investimenti (82) ISA (28) ispettorato del lavoro (40) Lavoro (78) MIT (42) monte bianco (33) Paolo Uggè (120) patente (76) patenti (49) pedaggio (65) proroga (115) revisioni (67) Rifiuti (60) trasporti internazionali (40) trasporto rifiuti (41) UNATRAS (47)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alle nostre News

Ricevi le ultime notizie e aggiornamenti dalla Segreteria, il servizio è gratuito.

Fantastico !!!! Ti ringraziamo per l'iscrizione. Controlla la tua casella di posta o la cartella spam per confermare la tua iscrizione

Share This